martedì 8 marzo 2011

"Tempi duri per i sognatori"


Un'altra settimana è passata e ho sempre la stessa musica nelle orecchie. Non posso farci nulla, nient'altro potrebbe esprimere così bene quel turbinio nella mia testa.

Non faccio fotografie da un sacco di tempo ormai, quindi mi ritrovo anche questa volta a pescare dal mio sconfinato hard-disk. Oggi vi regalo, sporadici lettori di questo blog, una foto scattata in Francia a capodanno.

Perchè la Francia? Perchè sì, perchè ieri sera per la prima volta ho visto Il favoloso mondo di Amelie in lingua originale e non riesco a togliermi dalle orecchie il suono dolcissimo di quelle voci. E, influenzabile come sono, mi è tornata la voglia di rispolverare il mio arrugginito francese.

E allora ecco a voi la summa di tutto quello che mi circonda: la musica delle giostre, il suono di una lingua armoniosa, le immagini di una vacanza che, pur potendo andare assai meglio, mi ha lasciato tante bellissime foto e la voglia di tornare, magari con un velo di ottimismo che in quel periodo mi mancava.

E il cielo grigio, come oggi, un cielo che non promette pioggia ma che ti fa desiderare il sole, magari in riva al mare, magari al tramonto, magari a dicembre. E magari con qualcuno accanto.

Oggi è la festa della donna, quindi ne approfitto per fare gli auguri a tutte quelle che leggeranno questo post, soprattutto a quelle bionde che lavorano troppo!

Nessun commento:

Posta un commento

Perchè non mi lasci un saluto?