martedì 21 febbraio 2012

Smile, though you heart is aching

Oggi di ispirazioni ne ho avute molte, così tante che sono tornata a casa da neanche mezz'ora.
Ieri sera sono andata andata a letto così arrabbiata che non sono riuscita a prendere sonno e questa mattina non riuscivo a scacciare il nervosismo, nonostante la prima interessantissima lezione di antropologia (forse il nervosismo è dovuto anche al fatto che non potrò seguirla, una grama volta che mi capita di scegliere un corso lontanamente interessante).
Poi, dopo la lezione di inglese, io e alcuni miei compagni siamo andati ad un incontro con dei ragazzi in scambio dal Giappone. E da un'ora di chiacchiere su argomenti assegnatici dalla prof siamo passati a un'ora di chiacchiere nel cortile dell'università, poi ad un apericena, fino ad una passeggiata fino alla fermata dell'autobus, lasciandoci con un appuntamento per dopodomani.
Sono contenta perché finalmente i miei studi iniziano a dare dei frutti, perché alla fin fine il bello di studiare le lingue è proprio questo: comunicare. E ridere, perché le risate sono universali.
Niente foto e niente video oggi, non ho davvero voglia di mettermi a cercare. Solo la buonanotte.

1 commento:

  1. "Le risate sono universali"
    ... not bad. :)

    [Il tuo sms di ieri... l'ho letto, ma ero a letto modalità larva con non so quanto di febbre... poi mi racconti di questa fantastica antropologia però :)]

    Ciao Rossa.

    RispondiElimina

Perchè non mi lasci un saluto?