martedì 3 aprile 2012

Ho visto un quadrifoglio oltre una rete e ho pensato ad una metafora

Ieri ripensavo alla storia dei pronomi.
Mi sono resa conto che non scrivo nulla da molto tempo, soprattutto che non invento un nuovo personaggio da moltissimo. L'anno scorso di questi tempi stavo lavorando sulla ragazza con il cappello di paglia.
Tra un mese ho la consegna di un racconto per la radio. Sulle fragole. Ieri prima della lezione di Inglese mi sono messa a pescare tra le idee. Ed è stato lì che sono usciti i pronomi.
Il problema della radio è che, per quanto tu sia brava con i pronomi neutri e tutto il resto, poi il tuo racconto dovrà essere letto da un'attrice o da un attore. Chiederanno a te da chi dovrà essere letto.
Forse è questa la mia idea di paura legata dallo scrivere: chiedere che sia l'attrice a leggere.
Una dopo tanti anni dovrebbe smetterla di farsi certe paranoie...

1 commento:

  1. Ricordo della ragazza con il cappello di paglia. :) Com'è andata alla fine la consegna del racconto? Di cosa hai scritto?

    un caro saluto

    RispondiElimina

Perchè non mi lasci un saluto?