giovedì 26 aprile 2012

Postcards from anywhere

Elenco assolutamente random delle cartoline appese sulla lavagna magnetica davanti alla mia scrivania:
  • Tre bellissime illustrazioni di Alphonse Mucha: Dance, Night's rest, Music
  • Giuditta I, di Gustav Klimt
  • Ida as the playcard, di Saudek
  • Una pubblicità trovata in biblioteca, con una gabbia in controluce e un canarino che vola via
  • Un'altra pubblicità, inviatami da un'amica di penna tedesca, dove una ragazza con un casco cerca di acchiappare grandi farfalle rosa con un forcone e la scritta "Don't be stupid, be naif"
  • Una serie di bellissime, stupende, sublimi cartoline in bianco e nero con tazzine da caffè, pubblicità della meravigliosa rivista Arabica Fenice 
Alla mia destra due cartoline di San Francisco, sempre da un'amica di penna, e la cartina della metro di Tokyo.

Che ci posso fare, sarà un hobby da vecchia signora, ma le cartoline mi fanno viaggiare, nel tempo e nell'arte.

Nessun commento:

Posta un commento

Perchè non mi lasci un saluto?